Fare, disfare, rifare

Sotto un cielo di stelle

Dustmuseum.org è una collezione di opere e immagini realizzate da Piero Livio. L’autore narra suggestive storie contemporanee ricucendo rifiuti, scarti, reietti con fragili legature di fili, resine, colle, cera d’api e mollica. Ciascun oggetto, sistematicamente catalogato e fotografato, è stato per anni conservato, protetto “recluso” in custodie, vasi, teche, ampolle e oggi proposto ed esposto al pubblico in mostre, gallerie e musei.

Di pensiero in pensiero, ogni volta che inizio a disegnare, scomporre, ricomporre, progettare ritorno al profumo del grano, alla freschezza dell’ombra del gelso, all’aria libera dell’alto mare, agli orizzonti infiniti e circolari dell’oceano, alla pace di quel cielo di stelle che, da bambino, guardavo nelle notti d’estate da un’isola al centro del mare. Tutto nasce, vive, muore “sotto quel cielo di stelle”, il pagliaio, la chiocciola, il finocchio, la ferula, il rosmarino, l’oleandro, il cappero, l’elicriso, l’acanto, l’ipomea, il fico, gli ulivi, gli eucalipti . . .  (PVL)

dustmuseum_home-novembre2021-stelle-min

Pezzi unici

Sono centinaia le opere realizzate da Piero Livio a partire dagli anni ’70 con scarti e frammenti destinati all’oblio, assemblati con fragili legature di fili, resine, colle, cera d’api e mollica; protette ciascuna in custodie, vasi, teche, ampolle costituiscono una collezione contemporanea.

Oggetti, persone, idee determinanti per il loro tempo vengono logorati, consumati e, in fine rifiutati, senza tener conto che in quei frammenti reietti ci sono valori e tesori intrinsechi che sarebbe bene ed utile conservare.

Il rifiuto, la negazione non possono che nuocere alla comprensione del contemporaneo - le montagne di rifiuti (di ogni genere e tipo) spesso ormai ricoperti da giardini e tappeti erbosi sono una metafora del tentativo di accantonamento e riscrittura della storia.

“L’opera” stessa diviene un micro-museo in cui Naturalia (uova di struzzo, rami di corallo, conchiglie madreperlacee, denti di bovino, ossa di uccelli), Artificialia (manufatti, opere d’arte e dell’ingegno) e Mirabilia (gioielli, cammei, pietre preziose) con-vivono, dialogano e assumono nuove identità …

Piero Livio. L’antiquario detective, ovvero l’ingenuo collezionista - Andrea Busto, Settembre 2016 

dustmuseum-09659-min

09659

Edizioni fotografiche in tiratura limitata

“. . . nei miei lavori il positivo nasce dal negativo; frammenti di rifiuto, diventano basi di una nuova sintassi” (pvl). Nelle edizioni fotografiche del Dustmuseum il negativo ha lo stesso valore essenziale del positivo, il fronte del fianco o del retro. Le immagini, di conseguenza, sono in bilico tra accettazione e rifiuto.

Le fotografie frutto di questa ricerca, riprodotte in tiratura limitata, sono state esposte in una mostra personale alla Maison européenne de la photographie de Paris.

Piero Livio, présentera son projet singulier intitulé Dustmuseum. Dès le début des années 1970, il s’engage dans une collecte effrénée d’objets disparates, de rebuts et de fragments trouvés par hasard et destinés à l’oubli, puis leur redonne un nouveau visage en les intégrant dans des assemblages s’apparentant à de fragiles sculptures, qu’il fige en image par la photographie. Jean Luc Monterosso - Maison européenne de la photographie

“. . .  Piero Livio pone in evidenza la bipolarità dell’oggetto riproducendolo come opera a sé stante nei suoi due elementi complementari, il positivo e il negativo: con l’esposizione a bandiera back to back induce una metaforica visione di parallasse in cui l’oggetto esiste contemporaneamente in due punti di vista polari.

La fotografia assume così una duplice valenza: stabilizzare l’oggetto nella sua fragilità compositiva e includere l’osservatore nell’opera rendendolo parte integrante e attiva del disvelamento creativo. 

Attraverso questo procedimento cognitivo Piero Livio ci rende partecipi del suo mondo fatto di oggetti comuni e di immagini in cui soggiace l’opera stessa in una visione fantasmagorica.»...”  Estratto da Juliet Art Magazine Valeria Ceregini

DUST-05537P-bis-2sec-min

05537

dustmuseum-fotoambientate-497389891-1920-min
sequenza-x-gif-1024-min
dustmuseum-immagi-8-foto-mep
dustmuseum-immagi-taglio-mep

dustmuseum-colombari-01